7 Giu 2021

TAIKO NO KOE – La voce del tamburo 

a cura del Taiko-Trio
Con: Rita Superbi, Marilena Bisceglia e Catia Castagna

Sabato 19 giugno 2021 ore 21.30
Giardini della Filarmonica Romana
Via Flaminia, 118 Roma

Info biglietti: 3429550100 (lun-ven 10.00 -18.00)

promozione@filarmonicaromana.org


Nell’ambito di  I GIARDINI della FILARMONICA 2021
“Musica da amare”
in collaborazione con Accademia Filarmonica Romana

 

Un Trio tutto al femminile quello che farà risuonare i tamburi giapponesi nella suggestiva cornice dei Giardini della Filarmonica Romana sabato 19 giugno,nell’ambito di una delle più attese manifestazioni musicali estive della capitale.

Rita Superbi, fondatrice del Gruppo Taiko-do, primo ensemble italiano di tamburi giapponesi, Catia Castagna, attrice e percussionista e Marilena Bisceglia, percussionista e aikidoka, trasmetteranno al pubblico l’energia che dalla pelle del tamburo parte, trapassa e ritorna, in un circuito continuo assimilabile a uno specchio che riflette i propri movimenti e grazie al quale, se si suona con il cuore (kokoro), si irradiano e si ricevono emozioni facendo vibrare l’anima di chi ascolta.

Eleganza e potenza dei movimenti, precisione nell’esecuzione con spazi dedicati a piccole e “giocose” improvvisazioni, a rappresentare un momento di personale creatività all’interno della tecnica percussiva del taiko

giapponese, appresa da Rita Superbi durante la permanenza in Giappone a fine anni ’80 sotto la guida dei maestri percussionisti Ondekoza e poi trasmesse alle sue allieve, oggi componenti del Trio. La decisione di fondare il Taiko-do arriva nel 1994, quando – dopo l’esperienza immersiva in Giappone e la successiva pratica in Italia, Rita Superbi avverte come irrinunciabile il benessere che fluisce durante la preparazione fisica e interiore necessaria a intraprendere la “via del tamburo” (Taiko-do) e percepisce vitale l’energia che il tamburo bipelle nipponico le restituisce a ogni tocco dello strumento, assieme all’emozione del pubblico che viaggia sull’onda di ogni vibrazione. Oltre che in Italia, il gruppo Taiko-do si è esibito in Europa, sud America e Asia (Singapore e Malesia) dove ha condotto anche diversi workshop. Negli ultimi anni, oltre alla pratica e insegnamento della tecnica del tamburo giapponese, si è dedicato con sempre maggiore entusiasmo alla body percussion, efficace mezzo di comunicazione con persone affette da problemi fisici e mentali.